I libri più votati nel sistema

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Giallo <Romanzi>
× Nomi Casella, Alessandra
× Nomi Kinsella, Sophie
× Nomi Rowling, J. K.
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2016

Trovati 3 documenti.

Fotografia creativa
5 1 0
Libri Moderni

Fontana, Franco <1933- >

Fotografia creativa : corso con esercizi per svegliare l'artista che dorme dentro di te / Franco Fontana ; a cura di Francesca Parravicini

Milano : Mondadori, 2016

Abstract: Impara a catturare i colori con l’esercizio del rosso, lasciati sorprendere da ciò che conosci con l’esercizio del viaggio, esplora il lato oscuro della tua creatività con l’esercizio del rifiuto, immergiti in profondità dentro di te con l’esercizio dell’essere e dell’apparire...

Mia amata Yuriko
4 1 0
Libri Moderni

Pastore, Antonietta

Mia amata Yuriko / Antonietta Pastore

Torino : Einaudi, 2016

Abstract: Ci sono storie d’amore che sembrano possibili solo nei romanzi, eppure questa è la storia vera di Yuriko e Yoshi. Lei, una ragazza modesta ma incantevole, lui, un giovane ufficiale figlio di una ricca famiglia conservatrice. Il loro amore rischia di essere un’altra vittima della bomba atomica. Yuriko è infatti nei dintorni di Hiroshima il giorno in cui viene sganciato l’ordigno. Yoshi – tormentato ma debole – cede alle pressioni della famiglia che teme problemi legati al contagio per i futuri eredi, e lascia Yuriko. Ma ci sono storie d’amore irriducibili. Quando, ormai in tarda età, Yoshi viene ricoverato in una clinica, scrive a Yuriko una lettera in cui le confessa di aver vissuto una vita di rimpianto e nostalgia, e chiede di poterla vedere un’ultima volta… Una vicenda umana toccante, ma soprattutto il racconto appassionato di un amore tenace e fiero.

Scrivere è un mestiere pericoloso
4 0 0
Libri Moderni

Basso, Alice <1979->

Scrivere è un mestiere pericoloso / Alice Basso

Milano : Garzanti, 2016

Narratori Moderni

Abstract: Un gesto, una parola, un’espressione del viso. A Vani bastano piccoli particolari per capire una persona, per comprenderne il modo di pensare. Una dote speciale di cui farebbe volentieri a meno. Perché Vani sta bene solo con sé stessa, tenendo gli altri alla larga. Ama solo i suoi libri, la sua musica e i suoi vestiti inesorabilmente neri. Eppure, questa innata empatia è essenziale per il suo lavoro: Vani è una ghostwriter di una famosa casa editrice. Un mestiere che la costringe a rimanere nell'ombra. Scrive libri al posto di altri autori, imitando alla perfezione il loro stile. Questa volta deve creare un ricettario dalle memorie di un’anziana cuoca. Un’impresa più ardua del solito, quasi impossibile, perché Vani non sa un accidente di cucina, non ha mai preso in mano una padella e non ha la più pallida idea di cosa significhino termini come scalogno o topinambur. C’è una sola persona che può aiutarla: il commissario Berganza, una vecchia conoscenza con la passione per la cucina. Lui sa che Vani parla solo la lingua dei libri. Quella di Simenon, di Vázquez Montalbán, di Rex Stout e dei loro protagonisti amanti del buon cibo. E, tra un riferimento letterario e l’altro, le loro strambe lezioni diventano di giorno in giorno più intriganti. Ma la mente di Vani non è del tutto libera: che le piaccia o no, Riccardo, l’affascinante autore con cui ha avuto una rocambolesca relazione, continua a ripiombarle tra i piedi. Per fortuna una rivelazione inaspettata reclama la sua attenzione: la cuoca di cui sta raccogliendo le memorie confessa un delitto. Un delitto avvenuto anni prima in una delle famiglie più in vista di Torino. Berganza abbandona i fornelli per indagare e ha bisogno di Vani. Ha bisogno del suo dono che le permette di osservare le persone e scoprirne i segreti più nascosti. Eppure la strada che porta alla verità è lunga e tortuosa. A volte la vita assomiglia a un giallo. È piena di falsi indizi. Solo l’intuito di Vani può smascherarli.