I libri più votati nel sistema

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Editore Feltrinelli
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Drammatico
× Lingue Inglese
× Nomi McAvoy, James

Trovati 1 documenti.

The conspirator
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

The conspirator / diretto da Robert Redford ; sceneggiatura di James Solomon ; direttore della fotografia Newton Thomas Sigel ; musiche di Mark Isham ; [interpreti] James McAvoy, Robin Wright

[Roma] : 01 Distribution, 2011

Abstract: Se l'8° film di Redford è il suo migliore, il più solido, compatto e ambizioso, il merito è soprattutto della sceneggiatura, covata dal 1993 e più volte riscritta dal giornalista James D. Solomon (con Gregory Bernstein), e dell'esordiente TAFC (The American Film Company) di Joseph Ricketts e Brian Falk che gli ha fornito un cast tecnico-artistico di prim'ordine e mezzi di un costo medio-alto. 15 aprile 1865: due settimane dopo la fine della guerra civile, a 55 anni Abraham Lincoln, presidente degli Stati Uniti, è ucciso a teatro dall'attore sudista John Wilkes Booth. È la storia di un complotto sudista, che prevedeva anche l'uccisione del vicepresidente e del segretario di Stato per mettere in crisi il governo e l'esito stesso del sanguinoso conflitto civile (più di 600000 morti). E di un processo contro 8 accusati, 7 uomini e Mary Surratt, madre di uno degli imputati e proprietaria della pensione dove si riunivano. Le analogie con la reazione di Washington dopo gli attentati dell'11-9-2001 sono evidenti e ben marcate. Il processo si concentra sulla metamorfosi del giovane capitano nordista, l'avvocato Aiken. Pur credendola colpevole, è costretto a difendere la vedova Surratt in un procedimento la cui fine è predeterminata dalla ragione di Stato: deve concludersi con la condanna all'impiccagione di tutti. All'insegna di Cicerone: silent enim leges inter arma, in periodo di guerra la legge tace. È la carta vincente di un film che sa far aspettare lo spettatore. Attori funzionali a ogni livello e 2 eccellenti protagonisti (lo scozzese McAvoy e la Wright). Contribuisce al risultato la fotografia di Newton Thomas Sigel, ispirata a Caravaggio e Rembrandt. Esterni a Savannah (Georgia). [Il Morandini : dizionario dei film / Laura, Luisa, Morando Morandini. – Zanichelli, 2012].