Community » Forum » Recensioni

Storia di neve
4 2 0
Corona, Mauro <1950- >

Storia di neve

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Neve Corona Menin, l'unica bambina nata nel gelido inverno del 1919, è una creatura speciale. Tutti lo capiscono quando, con il semplice tocco della sua mano, alcuni compaesani in punto di morte guariscono miracolosamente. In effetti Neve altro non è che la parte buona della strega Melissa - guardiana di un raccapricciante inferno di ghiaccio -, tornata sulla Terra per riparare i torti commessi in vita. Il padre di Neve però non tarda a vedere in questo dono misterioso un'occasione per arricchirsi e organizza insieme ad altri cinici compari una serie di finti miracoli, che attirano schiere di malati pronti a pagare pur di ottenere la grazia dalla piccola santa e innescano una spirale inarrestabile di ricatti, violenza e delitti...

1361 Visite, 2 Messaggi
ccm3285
75 posts

E' un libro che esce un po' dal suo solito filone che racconta se stesso, il suo carattere, la sua visione delle cose, la sua filosofia di vita. Per questo all'inizio mi ha un poco spiazzato in quanto è questo che mi piace incontrare nei suoi libri come un vecchio amico che si incontra e con cui si chiacchera facendo un tratto di cammino e di vita insieme. Stavolta mi ha condotto per mano altrove, quasi come certi BestSeller che so apprezzare ma non cerco. Vi ritrovo il filone narrativo del cantastorie, delle storie che una volta nascevano e si tramandavano nelle stalle o nei cortili dai vecchi. Quelle storie a volte si rifanno a storie vere e accadute, ma col tempo si arricchiscono scivolando in una dosata invenzione per farsi più abili e accattivanti all'ascolto.
Qua e la' emergono ancora modi di dire e di pensare in bocca ai vari personaggi di paese che impreziosiscono il racconto.
Ho una sola critica da fare, un piccolo neo, l'esercito di bestiacci che crea uno spostamento d'aria che richiama il crollo del Vajont mi pare un poco esagerato e anche fisicamente poco credibile. Magari mi sbaglio. Sarebbe stato molto più efficace se l'esagerazione fosse stata un poco più limata. Ma chi lo sa, data l'imprevidibilità di Mauro magari non se n'è accorto o magari l'ha fatto apposta e lo capirò col tempo. Ci sono cose come i funghi che hanno bisogno di tempo per maturare ed esplodere per svelarsi nella loro genialità.
E' una bella storia, ricca di suspance e di colpi di scena, di abilità narrativa.
 

Daniela Mauro
33 posts

E' un libro di cui mi sono innamorata, la storia di Neve si intreccia a tante storie del paese in cui vive e rimani coivolto al punto di poter immaginare quasi un film che scorre nella mente così come scorrono le pagine davanti agli occhi.
Il linguaggio è un po duro a volte scurrile ma molto realistico.

  • «
  • 1
  • »

1112 Messaggi in 1032 Discussioni di 211 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online