Community » Forum » Recensioni

Doppio tempo
0 1 0
Pellegrini, Lorenza

Doppio tempo

Parma : Battei, c2006

1417 Visite, 1 Messaggi
MAURO LUGLIO
21 posts

Ho vissuto con particolare trasporto la vicenda narrata, essendo nato, cresciuto e pasciuto a Monfalcone Quelle descrizioni di atarassica osservazione dei particolari del cielo o del mare su una panchina mi appartengono, così come le immagini del porto, per me che abitavo dalla parte opposta e che da bambino scoprivo in bicicletta, zone sconosciute della mia realtà che per me rappresentavano il fascino esotico e misterioso dell’ ignoto. La “vela”, altra meta delle mie scorribande giovanili in velocipede, oggi purtroppo quel nome evoca soltanto un triste centro commerciale.   Che strano sdoppiamento della personalità e come dovrebbe essere secondo me in un certo senso terribile rivivere la propria adolescenza con la consapevolezza di ciò che si è vissuto “dopo”, ripassare quei momenti con la maturità degli anni successivi.    La lettura di “Doppio tempo” è stata per me un difficile esercizio mnemonico, mentre tra le righe si dipanava lo strano sdoppiamento di personalità della protagonista, riandavo in una sorta di rewind psichico a rivivere episodi accantonati degli anni ’70.   Mi sono rimaste particolarmente impresse queste parole: “Scrivere mi gratifica. In questi momenti mi riconcilio con la vita, placo le vorticose tempeste che imperano cupamente sulle mie vacillanti certezze, mi sento immortale”  

  • «
  • 1
  • »

1112 Messaggi in 1032 Discussioni di 211 utenti

Attualmente online: Ci sono 8 utenti online