Community » Forum » Recensioni

L' aquila sul Nilo
0 1 0
Cervo, Guido

L' aquila sul Nilo

Casale Monferrato : Piemme, 2007

Abstract: Roma, 61 d.C. Per trovare le leggendarie fonti del Nilo e scoprire il segreto del fiume e del suo fertile limo, l'imperatore Nerone invia in Egitto una spedizione di militari e studiosi. Devono anche perlustrare il territorio per tracciarne carte, raccogliere campioni di materie prime e piante. Una missione apparentemente scientifica, in una terra selvaggia ma ben conosciuta e in buona misura assoggettata all'impero. I centurioni Damazio e Terenzio, con il sapiente Filemone Attico, coordinano le forze. Ma sin dall'inizio le cose si presentano ben più difficili. La situazione in terra d'Africa non è così definita. Molti alleati di Roma tradiscono per allearsi ai potenti Axumiti, i fedeli come il re di Meroe, sono alla mercé di forze imponderabili. Tutta la regione è in subbuglio, intrighi e nuove alleanze si creano e si distruggono nello spazio di una notte. Inoltre il clima non aiuta e presto i romani saranno decimati dalla malaria. E le tribù che incontrano sulla loro strada non sempre sono ospitali, come quella degli antropofagi Abaranbu.

1258 Visite, 1 Messaggi

Guido Cervo è senz'altro uno dei nostri migliori autori di narrativa storica. Lui stesso, quale appassionato di storia classica, sostiene che "scrive i libri che avrebbe voluto leggere". E' difficile dargli torto. In tutte le sue opere, e anche in questo splendido "viaggio" nell'Africa di duemila anni fa, si rifà a vicende reali e le sviluppa ed integra seguendo rigorosi approfondimenti storici. Risalire il Nilo al tempo di Nerone alla ricerca delle sue mitiche fonti, non è cosa da poco, soprattutto se bisogna confrontarsi e scontrarsi con le più incredibili popolazioni e tribù che si oppongono allo sparuto gruppo di Romani. E non è facile neppure da immaginare e narrare. E' impossibile sostenere che quello che racconta non possa effettivamente essersi svolto proprio in tal modo. La sua maggiore abilità è quella di riuscire a dare al lettore una sensazione "visiva" dello svolgersi del racconto, tanto precisa è la narrazione la quale scende anche nei particolari più piccoli. Il lettore si sente immedesimato nello svolgersi della trama. Di conseguenza non è un libro leggero ma richiede sia una certa predisposizione alla narrativa storica che alcune conoscenze di base sul periodo che si va a trattare. Se amate l'avventura e la storia antica nonché avete un po' di tempo ed attenzione da dedicare, "L'aquila sul Nilo" non vi deluderà. Mauro Miniussi

  • «
  • 1
  • »

1113 Messaggi in 1033 Discussioni di 211 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online