Community » Forum » Recensioni

Crypto / Dan Brown ; traduzione di Paola Frezza Pavese
0 1 0
Brown, Dan

Crypto / Dan Brown ; traduzione di Paola Frezza Pavese

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Washington. La trentottenne Susan Fletcher, brillantissima mente matematica e responsabile della divisione di crittologia dell'NSA (National Security Agency), viene convocata d'urgenza nell'ufficio del comandante Strathmore. Qualcuno ha realizzato un programma capace di "ingannare" il più sofisticato strumento informatico di spionaggio al mondo, un supercomputer che può decodificare qualunque testo cifrato a una velocità strabiliante. Pochissimi conoscono l'esistenza di questa macchina, ideata per contrastare le nuove minacce alla sicurezza nell'era di Internet e in grado di controllare la posta elettronica di chiunque. La stessa NSA, nata per proteggere le comunicazione del governo americano e intercettare quelle delle potenze straniere, opera in semiclandestinità, al di fuori del controllo pubblico. Susan non si stupisce quando viene a sapere che "Fortezza Digitale", così è stato battezzato il programma, è frutto delle ricerche di un genio dell'informatica: il giapponese Ensei Tankado, handicappato dalla nascita per gli effetti del disastro atomico di Hiroshima, che dopo essere stato chiamato negli Stati Uniti a lavorare per l'NSA ha sbattuto la porta in faccia ai suoi capi quando si è accorto che il supercomputer rischiava di trasformarsi in un nuovo Grande Fratello. I suoi intenti sono nobili, ma la sua decisione di boicottare l'operato dell'NSA, mettendo il programma in rete e permettendo a chiunque di scaricarlo, rischia di creare l'anarchia e di assicurare libertà d'azione a spie e criminali.

1332 Visite, 1 Messaggi

Lo stile di Dan Brown c'è tutto, anche se, come prima opera di un certo successo, pecca di inesperienza e di una certa ansia di dare al lettore sempre nuovi colpi di scena. Lo svolgimento della trama, in fondo, è un po' scontata ed i personaggi sembrano in parte creati a misura della narrazione. Finale con suspense crescente e colpo di scena conclusivo. Tutto, in fondo, già visto. Sinceramente sembra più ben svolto e strutturato il successivo "La verità del ghiaccio" che in parte riprendere molti dei caratteri di Crypto. Non pretendiamo nulla di più da una lettura buona per svagarci un po' e rilassarci. Mauro Miniussi

  • «
  • 1
  • »

1155 Messaggi in 1069 Discussioni di 214 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online