Community » Forum » Recensioni

Franny e Zooey / J.D. Salinger
0 1 0
Salinger, J. D.

Franny e Zooey / J.D. Salinger

Torino : Einaudi, 1963

Abstract: Tanto per cominciare, Zooey era un giovanotto piccolo, dal corpo estremamente esile. Da dietro (soprattutto dove gli si vedevano le vertebre) sarebbe quasi potuto passare per uno di quegli sparuti bambini di città che ogni estate vengono spediti alle colonie a ingrassarsi e prendere il sole. Visto in primo piano, di faccia o di profilo, era straordinariamente, spettacolosamente bello. La sorella maggiore mi ha pregato di dire che assomigliava all'esploratore mohicano ebreo-irlandese dagli occhi azzurri che morì tra le vostre braccia al tavolo della roulette di Montecarlo. A salvare in extremis quel volto dall'eccessiva bellezza, se non addirittura dallo splendore, era un orecchio che sporgeva leggermente più dell'altro.

245 Visite, 1 Messaggi

Franny è giovane e con un’intelligenza sopra la media, ma vittima di un disturbo alimentare e di una intima tristezza. Zooey, il fratello, le è affezionato, ma, nonostante la poderosa memoria e l’acutezza di pensiero, fatica a trovare la chiave di volta per dialogare con lei. I due fanno parte di una numerosa famiglia di piccoli geni che, tuttavia, non si muove nel mondo con facilità.
Una storia costruita con grande attenzione ai dettagli, la cui lettura scivola via con naturalezza come acqua di ruscello.

  • «
  • 1
  • »

1092 Messaggi in 1011 Discussioni di 213 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.