Community » Forum » Recensioni

Cavie / Chuck Palahniuk ; traduzione di Matteo Colombo e Giuseppe Iacobaci
3 1 0
Palahniuk, Chuck

Cavie / Chuck Palahniuk ; traduzione di Matteo Colombo e Giuseppe Iacobaci

Milano : Mondadori, 2005

Abstract: Sono stati portati in un teatro abbandonato di una città ignota, sono quindici, e ognuno di loro ha risposto all'annuncio di un luogo di ritiro per scrittori dove potersi isolare per novanta giorni e scrivere il proprio capolavoro. Ma le cose non vanno proprio come previsto e i protagonisti iniziano a raccontarsi storie sempre più estreme in un moderno Decamerone e a mettere in atto spietate strategie per mettersi sotto la luce migliore quando l'inevitabile salvataggio li porterà alla gloria. Con lo stile grottesco e dark che caratterizza i suoi scritti, Palahniuk offre una parabola serrata e devastante sulla spasmodica caccia alla fama e alla celebrità.

1179 Visite, 1 Messaggi
ccm4882
67 posts

Il sempre geniale Palahniuk in questo romanzo di storie è stato forse un po' troppo discorsivo e ridondante, se eliminava qualche pagina (e alcune storie) avrebbe reso il libro più avvincente. La maggior parte delle storie comunque sono interessanti, divertenti, scabrose e geniali come solo lui sa fare, nel complesso però ho trovato il libro un po' pesante da leggere e ci ho messo un sacco per finirlo.

  • «
  • 1
  • »

1155 Messaggi in 1069 Discussioni di 214 utenti

Attualmente online: Ci sono 7 utenti online