Community » Forum » Recensioni

Il cattivo   tenente
4 2 0
Ferrara, Abel

Il cattivo tenente

Campi Bisenzio : Dolmen Home Video, [1999]

Abstract: Fottuto cattolico irlandese, grande peccatore di cuore corrotto e mente depravata, drogato e affogato nei debiti dai quali cerca di riscattarsi con puntate clandestine sul baseball, un tenente della polizia di New York è alla ricerca di due teppisti che hanno violentato una suora in chiesa. Noir più che poliziesco, è un film di radicale sgradevolezza, di furibondi eccessi all'insegna di un iperrealismo livido che sfocia nel visionario e sfiora il manierismo: una parabola cristiana senza catarsi né mezze misure. Soltanto un attore anomalo come H. Keitel poteva cimentarsi con un personaggio così estremo, cane arrabbiato che mugola di dolore, impressionante in due scene (la masturbazione, il monologo in chiesa) dove sublime e osceno si sovrappongono. L'edizione italiana è stata mutilata delle immagini più crude per ottenere il divieto soltanto ai minori di 14 anni. [Il Morandini : dizionario dei film / Laura, Luisa, Morando Morandini. – Zanichelli, 2010].

1099 Visite, 2 Messaggi
ccm15956
150 posts

Un precipizio negli abissi dell'abbiezione senza scampo, senza redenzione. Il tutto nell'inferno metropolitano. Lucido, spietato, mai compiaciuto. Grandissimo Keitel. Di gran lunga superiore dell'omonimo film di Wenders.

ccm15956
150 posts

Correggo, di Herzog.

  • «
  • 1
  • »

1155 Messaggi in 1069 Discussioni di 214 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online