Le novità del sistema

Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Spagnolo

Trovati 9 documenti.

Storia di Roque Rey
0 0 0
Libri Moderni

Romero, Ricardo

Storia di Roque Rey / Ricardo Romero ; traduzione di Vittoria Martinetto

Roma : Fazi, 2017

Abstract: Il giorno in cui lo zio Pedro muore, la zia Elsa chiede a Roque, dodici anni, di indossare le sue scarpe per ammorbidirle un po’ in vista del viaggio nell’aldilà. Così, riempite le punte con il cotone, il ragazzo esce di casa per fare una passeggiata. Non tornerà più. Camminerà per quarant’anni attraverso l’Argentina, senza meta, in una lunghissima fuga costellata di scoperte, di riflessioni e di una serie di incontri indimenticabili: Umberto, un prete epilettico parricida; Los Espectros, un gruppo di musicisti itineranti che lo ingaggia come ballerino; Marcos Vryzas, un bohémien alcolizzato che lo introduce alla vita dissoluta della capitale; Natalia, una bambina dall’intelligenza eccezionale che si innamora di lui e lo tenta col suo fascino ammaliatore. E quando Roque finirà a lavorare in un obitorio, tolte le scarpe dello zio indosserà quelle dei morti, che lo condurranno nei luoghi dove sono sepolti i loro più terribili segreti. Sullo sfondo di questo lungo viaggio, scorrono quarant’anni di storia dell’Argentina, un paese misterioso ancora tutto da scoprire, raccontati da chi della storia non П protagonista, ma la vive sulla propria pelle. Ricardo Romero é uno degli autori argentini contemporanei più apprezzati e talentuosi. In Storia di Roque Rey rielabora la grande tradizione sudamericana del realismo magico dando vita a un romanzo sempre in bilico tra reale e immaginifico che, sin dalle prime pagine, ci ricorda cosa significa leggere per puro piacere.

La meraviglia degli anni imperfetti
0 0 0
Libri Moderni

Sánchez, Clara - Sánchez, Clara

La meraviglia degli anni imperfetti / Clara Sanchez

Milano : Mondolibri, 2016

Abstract: La luna illumina d'argento la stanza. Fran ha sedici anni e vuole fuggire da quelle mura, da sua madre che non si è mai occupata di lui. Nel piccolo sobborgo di Madrid in cui è cresciuto passa le sue giornate con l'amico Eduardo e sua sorella Tania, di cui è perdutamente innamorato. I due ragazzi non potrebbero essere più diversi da lui. Figli di una famiglia benestante, frequentano le scuole e gli ambienti più esclusivi. Eppure Fran sente che dietro quell'apparenza dorata si nasconde qualcosa. Quando Tania sposa all'improvviso un uomo dal passato oscuro, i dubbi si trasformano in certezze. Eduardo comincia a lavorare per il cognato e tutto cambia. È sempre più solitario e nulla sembra interessargli. Fran ha bisogno di sapere come stanno veramente le cose. Ma la risposta non è mai stata così lontana. Perché Eduardo gli consegna una chiave misteriosa da custodire chiedendogli di non parlarne con nessuno. E pochi giorni dopo scompare. Da quel momento Fran ha un solo obiettivo: deve sapere cosa è successo. Deve scoprire cosa apre quella chiave. Il suo amico si è fidato di lui. La ricerca lo porta a svelare segreti inaspettati. Lo porta su una strada in cui è sempre più difficile trovare tracce di Eduardo. Perché ci sono indizi che devono rimanere celati e a volte il silenzio dice molto di più di tante parole.

The Lady in the van
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

The Lady in the van : tratto da una storia vera : basato sulle memorie dello scenografo Alan Bennett / [un film di Nicholas Hytner]

[S.l.] : Sony Pictures Home Entertainment, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • Prestabile dal: 06/06/2018

Abstract: Miss Shepherd è un'anziana eccentrica e burbera che con il suo Van Bedford, dipinto di un giallo accesissimo, vive per le strade del quartiere di Camden Town spostandosi di civico in civico e destabilizzando l’equilibrio borghese della famiglia di turno. Alan Bennett a poco a poco entra in confidenza con Miss Shepherd e con il suo passato misterioso, finché il rapporto tra i due non si trasforma nella più singolare delle convivenze, con Miss Shepherd che parcheggia costantemente di fronte alla casa di Bennett.

Il castello
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Lurie, Rod

Il castello / directed by Rod Lurie ; screenplay by David Scarpa and Graham Yost ; director of photography Shelly Johnson ; music by Jerry Goldsmith

[S.l.] : Universal Pictures Italia [distributore], 2012

Abstract: Il generale Eugene Irwin è un eroe di guerra finito in carcere per aver commesso un unico errore: aver eseguito gli ordini causando la morte di otto soldati. La sola cosa che gli preme è scontare la condanna, finchè non scopre con orrore che alcuni detenuti sono stati assassinati. Irwin assume un'ultima volta il comando e guida i detenuti in una lotta disperata per sconfiggere un sistema corrotto e dimostrare al mondo la verità.

Un mundo lejano
0 0 0
Libri Moderni

Brunetti, B.

Un mundo lejano / B. Brunetti ; ilustraciones de LibellulArt

Recanati : ELI, 2010

Lecturas Adolescentes A2

The Blues Brothers
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

The Blues Brothers / directed by John Landis ; written by Dan Aykroyd and John Landis ; [with Dan Aykroyd, John Belushi, Kathleen Freeman, James Brown, Henry Gibson, Carrie Fisher]

[S.l.] : Universal Studios, 2003

Abstract: Tre anni dopo essere finito dietro le sbarre, il rapinatore armato Jake Blues viene liberato per buona condotta. Ad attenderlo fuori dal carcere c'è il fratello Elwood, una ex fidanzata inferocita, la notizia che l'orfanotrofio dove sono cresciuti sta per essere chiuso e l'illuminazione divina. Convinti di essere in missione per conto di Dio i Blues brothers riuniscono con le buone e le cattive la vecchia band e organizzano un grande concerto benefico mentre fuggono da polizia, una banda di musicisti, il proprietario di un locale e i nazisti dell'Illinois che li vogliono fare fuori. Se con Animal House John Landis aveva già messo la sua firma nella storia del cinema, con The Blues Brothers si aggiudicò la corona di re della commedia (più tardi sarebbe stato persino chiamato dal re del pop Michael Jackson a dirigere il più famoso videoclip dell'era MTV, Thriller). Certo, era impossibile sbagliare con un duo comico delle scuderie del Saturday Night Live, una colonna sonora di lusso e irrepetibile, e la partecipazione di alcuni dei più grandi rappresentanti del soul e rhythm and blues come Ray Charles, Aretha Franklin e James Brown. Forti dell'esperienza televisiva e dei concerti macinati in attesa di portare i due irriverenti personaggi sul grande schermo, John Belushi (Jake) e Dan Aykroyd (Elwood) fissano per sempre nell'immaginario collettivo la moda dell'abito nero completo di cravatta, cappello e occhiali da sole e si lanciano a tutto gas per le strade di Chicago a bordo della loro Bluesmobile, seminando macchine della polizia e caos in nome di Dio. La sceneggiatura scritta a quattro mani da John Landis e Dan Aykroyd si basa principalmente sulla carica comico-demenziale della coppia, la sua prepotente presenza fisica e mimica, i balli molli e disarticolati e le canzoni che sono eseguite in veri e propri videoclip d'annata - su tutte Think di Aretha Franklin - o dal vivo con la banda. È la musica che determina il ritmo dell'azione e delle gag e fa (s)correre la storia attraverso le peripezie dei due debosciati e sboccati antieroi. Film cult per eccellenza (fosse anche solo per i tanti cameo, da John Candy a Steven Spielberg) The Blues Brothers voleva essere soprattutto un omaggio alla musica nera statunitense, ma finì per cambiare la storia del cinema. Trent'anni dopo persino l'Osservatore Romano lo ha definito "memorabile, stando ai fatti cattolico". (Tirza Bonifazi per Mymovies.it)

Topolino: sole, sale e sport
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Topolino: sole, sale e sport

Milano : Buena vista home entertainment, [2006?!

3: Il mondo classico
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

3: Il mondo classico

Novara : Istituto geografico de Agostini, ©2002

2: La prima storia dell'umanità
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

2: La prima storia dell'umanità

Novara : Istituto geografico de Agostini, ©2002

Abstract: Gli Egizi avevano il dono del Nilo, gli Assiri si estesero nella pianura della Mesopotamia ed i Maurya s'insediarono nella fertile valle del Gange. Gli Assiri e i Maurya fondarono i loro imperi sulla potenza degli eserciti, cosi come Ramsete II il simbolo piu' illustre della grandezza egizia