Le novità del sistema

Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Francese

Trovati 25 documenti.

Il libro innamorato
0 0 0
Libri Moderni

Ramadier, Cedric - Bourgeau, Vincent

Il libro innamorato / Ramadier & Bourgeau

Milano : L'ippocampo, ©2017

Abstract: Oh quant'è carino! Il libro è innamorato! Arrossisce? Ma di chi è innamorato? Chiediglielo, ma oserà dirtelo? Un libro interattivo per una lettura vivente. Un libro per fare innamorare i bambini dei libri. Età di lettura: da 2 anni.

Regno animale
0 0 0
Libri Moderni

Del Amo, Jean-Baptiste

Regno animale / Jean-Baptiste Del Amo ; traduzione dal francese di Margherita Botto

Vicenza : Pozza, 2017

Abstract: È la fine del XIX secolo. Nell'ingrata campagna francese, i contadini tentano disperatamente di far fruttare qualche acro, pascolano nella melma, si scaldano al fiato delle bestie. La maggior parte di loro sta con la pancia vuota, risparmia su tutto, parla poco. L'avarizia, la sporcizia, la malevolenza e l'invidia regnano incontrastate. Marcel e Léonore sono cugini. Si sposano ed ereditano un appezzamento di terra. Marcel lavora duramente e a forza di braccia riesce a mantenere la fattoria di famiglia. Nel 1914 è spedito però al fronte, da dove torna alcolizzato e violento. Per esorcizzare l'orrore, si rimette a lavorare come un dannato e, pur abbrutito dall'alcol, trasforma la fattoria in una piccola azienda di allevamento di maiali. Dopo mezzo secolo, nel 1981, l'azienda è ancora lì, con la vecchia Léonore, il figlio Henri e i nipoti. Tre generazioni, che vivono ora in una moderna azienda di allevamento intensivo di maiali. La sporcizia e la malevolenza di un tempo hanno cambiato di segno: sono divenute industria dell'orrore nei confronti degli animali. Henri regna come un despota su una famiglia distrutta dal mondo moderno: un figlio alcolizzato, una figlia depressa, un bambino che presenta chiari segni di autismo. Non cessa però un solo istante di perseguire l'aumento della produttività del suo allevamento di maiali. Tutte le sue speranze sono riposte in un verro (un maiale maschio destinato alla riproduzione) mostruoso, nato dall'accoppiamento con un cinghiale. È la Bestia, un distruttore sorto dalla follia umana mascherata da razionalità economica.

La civetta
0 0 0
Libri Moderni

Mazilu, Léna

La civetta / Léna Mazilu

Milano : Gribaudo, 2017

Abstract: Una sera, una piccola e timida civetta trova un paio di occhiali e li indossa... È così che ha inizio l'avventura della tenera e paffuta protagonista nel cuore della foresta. Nella notte, tra ombre e rumori, la piccola civetta conoscerà nuovi amici e scoprirà di essere più coraggiosa di quanto pensasse. Un albo illustrato, arricchito da un'applicazione scaricabile gratuitamente, per leggere il libro con la realtà aumentata che permette di interagire con i personaggi. Il volume può essere letto in modo tradizionale, o prendere vita attraverso il tablet o lo smartphone. Età di lettura: da 3 anni.

Colorama
0 0 0
Libri Moderni

Cruschiform <1983->

Colorama : il mio campionario cromatico / Cruschiform

Milano : L'ippocampo ragazzi, ©2017

Passo davanti
0 0 0
Libri Moderni

Brun-Cosme, Nadine

Passo davanti / scritto da Nadine Brun-Cosme ; illustrazioni di Olivier Tallec

[S. l.] : Coccole books, 2017

Un grande giardino
0 0 0
Libri Moderni

Clement, Gilles - Gravé, Vincent

Un grande giardino / testi di Gilles Clément ; illustrazioni di Vincent Gravé

Milano : Rizzoli, 2017

L'arcipelago della nuova vita
0 0 0
Libri Moderni

Makine, Andreï

L'arcipelago della nuova vita / Andreï Makine ; traduzione di Vincenzo Vega

Milano : La nave di Teseo, 2017

Abstract: Agli estremi confini orientali della Russia, dentro al vento del Pacifico, per terre immense che sembrano sfuggite alla storia, Pavel Gartsev e i suoi compagni danno la caccia a un criminale dal volto sconosciuto. Pavel, nato e cresciuto nella Russia di Stalin, ha un passato di solitudine e abbandoni: rimasto orfano da bambino in circostanze che non conosce, ha vissuto, soldato ancora giovanissimo, tutta la violenza della seconda guerra mondiale. Rientrato a casa, Pavel si iscrive all’università, conosce Sveta, sogna di iniziare con lei una vita normale, ma all’addensarsi della guerra fredda è richiamato in servizio nell’est del paese e gli viene assegnato il compito di dare la caccia, insieme ad altri soldati, a un uomo evaso da un campo di prigionia. Per molti giorni i cinque, accompagnati da un cane, seguono per l’infinita distesa della taiga le tracce dell’uomo; la preda è astuta, più volte si fa gioco dei suoi inseguitori, costringendoli a un vagare disperato ed esaltante. Quando i suoi compagni vengono feriti, Pavel decide di continuare la caccia da solo, ma non sa ancora che la vera identità del fuggitivo, una volta scoperta, sarà capace di sconvolgere la sua vita.

Paradise beach
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Paradise beach : dentro l'incubo / [un film di] Jaume Collet-Serra ; con Blake Lively, Óscar Jaenada, Sedona Legge, Brett Cullen

[S.l.] : Sony Pictures, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • Prestabile dal: 14/06/2018

Abstract: La giovane studentessa universitaria di medicina Nancy ha scelto per le sue vacanze un luogo dell'anima, un'incantevole e solitaria spiaggia messicana dove sua mamma, morta di recente, amava andare anche quando era incinta di lei. L'amica che doveva accompagnarla le dà buca, rimanendo, ubriaca dopo una notte brava, in albergo. Un locale, Carlos, le dà un passaggio sin lì, ma poi lei rimane sola con la sua tavola da surf. Incontra un paio di surfisti e si diverte a cavalcare le onde con loro per un po'. Poi, mentre sta per calare la sera, loro se ne vanno e Nancy resta del tutto da sola. In acqua, delfini l'affiancano giocosi. Poi, più al largo, scorge un cetaceo morto dilaniato e subito si fa vivo chi l'ha ucciso: un grande squalo bianco. Nancy si ritrova così a combattere per la vita nelle acque basse vicino alla riva, trovando prima precario rifugio sul cadavere del cetaceo e poi su una roccia affiorante, con la riva (e la salvezza) a una distanza breve ma apparentemente incolmabile, a causa dello squalo che implacabile pattuglia le acque in attesa della sua preda. Dai tempi del capostipite Lo squalo di Steven Spielberg, i cosiddetti squalo-movies sono stati così numerosi da creare un vero e proprio sottogenere dell'horror, popolato per lo più da film noiosissimi e ripetitivi alternati a qualche autentica stranezza non necessariamente brillante (come gli Sharknado). Ci sono però delle eccezioni, film che recuperano la verità e la durezza della lotta tra l'essere umano e la natura facendone un'avvincente metafora del rapporto tra la civiltà e l'elemento primordiale incarnato da un animale potente e inesorabile nel perseguimento dei suoi fini. Paradise Beach - Dentro l'incubo, come già qualche anno fa Open Water, è una di queste eccezioni. Horror di situazione, come appunto era anche Open Water, il film mette di fronte la protagonista con l'imperscrutabile forza della natura ostile rappresentata dallo squalo. E la situazione è presentata in modo interessante, credibile, con qualche tocco di pura cattiveria (come l'intervento dell'ubriacone). Tra attese e improvvisi scoppi di violenza, il film mantiene una buona tensione e sfrutta con efficacia l'affascinante ambiente naturale - un paradiso che in realtà sotto la sua superficie dorata nasconde un inferno - che conferisce realismo alla situazione. Il film si gioca un po' su una sola nota e per questo alla lunga tende alla ripetitività, ma l'ingegnosità di alcuni sviluppi mantiene desta l'attenzione sino al finale ben orchestrato in un crescendo di attacchi sfrenati dove gli effetti speciali fanno egregiamente la loro parte, anche se manca forse il colpo d'ala dell'imprevedibilità e fa capolino qualche banalità sentimentale di cui si sarebbe volentieri fatto a meno. Lo spagnolo Jaume Collet-Serra si era fatto notare con l'egregio horror Orphan e qui conferma buone capacità visuali e di narrazione. Blake Lively regge il film praticamente da sola (assieme, naturalmente, allo squalo) e lo fa con convinzione. (Rudy Salvagnini per Mymovies.it)

Controllare e distruggere
0 0 0
Libri Moderni

Chapoutot, Johann

Controllare e distruggere : fascismo, nazismo e regimi autoritari in Europa (1918-1945) / Johann Chapoutot

Torino : Einaudi, 2015

Abstract: Qual è la differenza tra un regime autoritario e uno totalitario? Come spiegare la progressiva crisi della democrazia liberale nell'Europa occidentale e il processo di brutalizzazione della politica conseguente alla fine della prima guerra mondiale? Quali strategie consentirono a Hitler, Mussolini, Franco e Salazar di sedurre le popolazioni suscitando la loro adesione? In questo libro, che rifiuta ogni scorciatoia deterministica - per cui ogni dittatura sarebbe da considerarsi un arcaismo, una tragica e mostruosa parentesi, superata da un ineluttabile processo di civilizzazione che sfocerebbe nella democrazia - Johann Chapoutot, basandosi sulle più recenti acquisizioni della storiografia, rintraccia le principali ragioni sociali, economiche e culturali che hanno consentito ai diversi regimi totalitari l'occupazione dello spazio politico europeo, in Germania, Italia, Francia, Spagna e Portogallo, tra il 1919 e il 1945 e oltre.

Fast & furious 7
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Fast & furious 7 / [music by Brian Tyler ; director of photography Stephen F. Windon ; based on characters created by Gary Scott Thompson ; written by Chris Morgan ; directed by James Wan]

[Roma] : Universal Pictures Italia [distributore], ©2015

Abstract: A ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. Ragion per cui Deckard Shaw, fratello dell'Owen ridotto in fin di vita da Dominic Toretto e dalla sua gang, è pronto a scatenare la sua sete di vendetta, avvalendosi delle tecniche di guerra e di guerriglia apprese lavorando per i servizi segreti britannici. La situazione sembra disperata finché la CIA non si offre di aiutare Toretto e i suoi, a condizione che questi recuperino Ramsey, uno hacker straordinario e dall'identità ignota, rapito da dei pericolosi terroristi. Fonte: Emanuele Sacchi su Mymovies.it

Billy Kid
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

PENN, Arthur

Billy Kid : furia selvaggia / [regia di Arthur Penn]

Versione restaurata

[S.l.] : Quadrifoglio production & managment, 2014

Cineclassic

Abstract: Il suo nome: William Bonney. La sua storia: quella di Billy the Kid, il leggendario pistolero dalla furia selvaggia. Il West non aveva mai visto prima qualcuno di simile a questo rinnegato di Brooklin, un adolescente tormentato che ha firmato con il sangue le pagine dei libri di storia. E il genere western non aveva mai visto prima una performance come quella di Paul Newman. Nella sua interpretazione mostra una sensibilità complessa e irrequieta che cattura l'essenza di questo assassino in bilico tra l'adolescenza e la maturità. Un altro motivo di grande interesse è la direzione del regista Arthur Penn (Bonnie e Clyde, Piccolo uomo), che esplora qui per la prima volta un tema su cui ritornerà più volte nel corso della sua carriera: l'outsider alienato constretto a confrontarsi con una società ostile. Quello che Newman e Penn portarono sullo schermo nel 1958 era innovativo, provocatorio e sorprendente, perciò non c'è da stupirsi se all'epoca il film non incontrò un'accoglienza unanime. In compenso oggi è considerato un western unico nel suo genere, capace di segnare un'epoca.

Splendore nell'erba
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Kazan, Elia

Splendore nell'erba / regia Elia Kazan ; sceneggiatura William Inge

Usmate Velate : A&R productions [distributore], 2014

Abstract: In una cittadina del Kansas Bud e Deanie si amano, ma i pregiudizi delle famiglie vietano loro il matrimonio. Lei si ribella, lui si rassegna e si sforza di diventare un bravo figlio di papà, ma la sventura lo perseguita: la sorella muore in un incidente e il padre, rovinato dalla crisi del '29, si suicida. Poi il giovane sposa un'italiana, mentre Deanie conosce il purgatorio di una clinica per malattie nervose.

Il canto dell'arena
0 0 0
Libri Moderni

Sow Fall, Aminata

Il canto dell'arena / Aminata Sow Fall ; traduzione di Antonella Colletta

Trepuzzi: Modu Modu, cì2014

Abstract: Nel Senegal di fine secolo, la storia di una profonda amicizia fra il lottatore Malaw, colosso dal cuore tenero, e l’adolescente Nalla, affascinato dal mondo dell’arena e dalla magia delle sue leggi antiche. Due genitori che sbagliano per amore, imprigionati nei vuoti principi di un mondo impersonale e borghese. Un insegnante sensibile e attento, capace di ristabilire il giusto equilibrio fra tradizione e modernità. Questi gli ingredienti principali di un romanzo per tutta la famiglia, viaggio sereno attraverso i misteri della vita, sussurrato all’orecchio del lettore con un linguaggio semplice e poetico.

Prima media!
0 0 0
Libri Moderni

Morgenstern, Susie

Prima media! / Susie Morgenstern ; illustrazioni di Grazia Nidasio ; traduzione di Patrizia Varetto

San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, 2014

Abstract: Margot ha una bella gatta da pelare, anche se la mamma le dice "ti abituerai": dopo un girotondo di fototessere da fare con urgenza, questionari da riempire con pignoleria, valanghe di acquisti dal cartolaio e incertezze in tema di abbigliamento, sta per affrontare il grande debutto in prima media. E cosa significa avere di fronte un professore a cui dover dare del "lei"? E materie sconosciute? E compagni imprevedibili? Ma è in gamba Margot: è destinata a contagiare tutti con la sua simpatia e a diventare la grande timoniera della classe.

Alba tragica
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Carné, Marcel

Alba tragica / diretto da Marcel Carne ; sceneggiatura di Jacques Prevert ; fotografia di Agostini Bac Viguier ; musiche di Maurice Jaubert

[S.l.] : Sinister film ; Cecchi Gori home video [distributore], 2010

I classici ritrovati ; 6

Abstract: Ucciso un rivale in amore, l'operaio François si barrica nella propria stanza, assediato dalla polizia e rivive la sua storia fino al tragico epilogo.

I tre giorni del condor
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Pollack, Sydney

I tre giorni del condor / un film di Sydney Pollack ; sceneggiatura di Lorenzo Semple, Jr & David Rayfiel

Versione restaurata

[S.l.] : BG production & management, 2010

Abstract: Misteriosi sicari irrompono in una sezione newyorkese della CIA - dove vengono spulciati, da libri e giornali di ogni lingua e Paese, elementi utili all'organizzazione - e uccidono tutti gli impiegati. Si salva soltanto il giovane Joe Turner, nome in codice "Condor", autore di un "rapporto" ai superiori, ricavato dalle sue letture, al quale non ha avuto risposta. Sapendosi in pericolo di vita Joe obbliga una giovane donna, Kathie, pescata per strada, a dargli protezione in casa propria. Col suo aiuto ma grazie soprattutto al proprio coraggio e alla propria abilità, Joe non solo sventa i tentativi di ucciderlo compiuti da un sicario sguinzagliato contro di lui, ma scopre che la strage dei suoi colleghi e la spietata caccia a lui stesso hanno per mandante...

Accadde una notte
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Capra, Frank

Accadde una notte / regia di Frank Capra ; sceneggiatura di Robert Riskin ; tratto dal racconto scritto da Samuel Hopkins Adams

[S.l.] : Cineteca, 2009

Abstract: In fuga dal padre che le proibisce di sposarsi, una ragazza, ricca e viziata, incontra un giornalista a caccia di scoop. I due viaggiano insieme e finiscono con l'innamorarsi.

The Blues Brothers
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

The Blues Brothers / directed by John Landis ; written by Dan Aykroyd and John Landis ; [with Dan Aykroyd, John Belushi, Kathleen Freeman, James Brown, Henry Gibson, Carrie Fisher]

[S.l.] : Universal Studios, 2003

Abstract: Tre anni dopo essere finito dietro le sbarre, il rapinatore armato Jake Blues viene liberato per buona condotta. Ad attenderlo fuori dal carcere c'è il fratello Elwood, una ex fidanzata inferocita, la notizia che l'orfanotrofio dove sono cresciuti sta per essere chiuso e l'illuminazione divina. Convinti di essere in missione per conto di Dio i Blues brothers riuniscono con le buone e le cattive la vecchia band e organizzano un grande concerto benefico mentre fuggono da polizia, una banda di musicisti, il proprietario di un locale e i nazisti dell'Illinois che li vogliono fare fuori. Se con Animal House John Landis aveva già messo la sua firma nella storia del cinema, con The Blues Brothers si aggiudicò la corona di re della commedia (più tardi sarebbe stato persino chiamato dal re del pop Michael Jackson a dirigere il più famoso videoclip dell'era MTV, Thriller). Certo, era impossibile sbagliare con un duo comico delle scuderie del Saturday Night Live, una colonna sonora di lusso e irrepetibile, e la partecipazione di alcuni dei più grandi rappresentanti del soul e rhythm and blues come Ray Charles, Aretha Franklin e James Brown. Forti dell'esperienza televisiva e dei concerti macinati in attesa di portare i due irriverenti personaggi sul grande schermo, John Belushi (Jake) e Dan Aykroyd (Elwood) fissano per sempre nell'immaginario collettivo la moda dell'abito nero completo di cravatta, cappello e occhiali da sole e si lanciano a tutto gas per le strade di Chicago a bordo della loro Bluesmobile, seminando macchine della polizia e caos in nome di Dio. La sceneggiatura scritta a quattro mani da John Landis e Dan Aykroyd si basa principalmente sulla carica comico-demenziale della coppia, la sua prepotente presenza fisica e mimica, i balli molli e disarticolati e le canzoni che sono eseguite in veri e propri videoclip d'annata - su tutte Think di Aretha Franklin - o dal vivo con la banda. È la musica che determina il ritmo dell'azione e delle gag e fa (s)correre la storia attraverso le peripezie dei due debosciati e sboccati antieroi. Film cult per eccellenza (fosse anche solo per i tanti cameo, da John Candy a Steven Spielberg) The Blues Brothers voleva essere soprattutto un omaggio alla musica nera statunitense, ma finì per cambiare la storia del cinema. Trent'anni dopo persino l'Osservatore Romano lo ha definito "memorabile, stando ai fatti cattolico". (Tirza Bonifazi per Mymovies.it)

Topolino: sole, sale e sport
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Topolino: sole, sale e sport

Milano : Buena vista home entertainment, [2006?!

A 30 secondi dalla fine
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Končalovskij, Andrej

A 30 secondi dalla fine / diretto da Andrei Konchalovski ; sceneggiatura di Djordje Milicevic, Paul Zindel e Edward Bunker ; tratto da una sceneggiatura di Akira Kurosawa ; musica composta e diretta da Trevor Jones ; direttore della fotografia Alan Hume

[S.l.] : Digital studio production, 2004

Abstract: Dopo essere stato ingiustamente posto in segregazione per tre anni dal malvagio Danken, direttore del duro carcere di Stonehaven (Alaska), l'anziano Manny evade attraverso il liquame delle fogne. Con lui decide di fuggire Buck, un giovanotto che è in galera per scontare un reato di violenza carnale. Con trenta gradi sotto zero e a malapena coperti di stracci, i due riescono a salire su di un convoglio di quattro locomotori in trasferimento. Ma d'improvviso il macchinista muore d'infarto e Manny con il compagno si trovano lanciati verso l'ignoto su di un treno letteralmente impazzito. Alla Centrale operativa, dove si ignora la morte del macchinista, non si può che tentare di istradare da un tratto all'altro il convoglio su binari secondari, ma uno scontro tuttavia si verifica presto, anche se il treno continua la sua corsa. Intanto Danken, il direttore del carcere, ad altro non pensa che a cercare e punire i fuggiaschi, i quali si danno da fare per cercare di arrestare in qualche modo lo spaventoso viaggio. Sul locomotore in cui si trovano, scoprono la presenza di una giovane donna (Sara), una impiegata della Compagnia ferroviaria, che casualmente si trovava sul treno. Tutti e tre vorrebbero arrivare al locomotore di testa, l'unico dal quale si può tentare di fermare il treno. Appreso finalmente che, durante il passaggio dei locomotori, qualcuno dei posti di blocco ha visto tre persone, Danken decide di calarsi da un elicottero armi alla mano per catturare gli evasi. Alla centrale un giovane tecnico che sovrintende alle operazioni inoltra il convoglio su di un binario in disuso, pur di evitare che esso piombi su di una struttura industriale, con danni e perdite incalcolabili.