Rizzi, Mariacristina

Farina, acqua natura


Data: 2017
Lingua: Italiano
Paese: Italia
Abstract:
Un libro che ci insegna come realizzare pane, focacce e biscotti completamente senza glutine. Nel 2007, a seguito di un esame del metabolismo generale, scopro di essere celiaca. Dopo un primo smarrimento, ho iniziato un periodo di rieducazione alimentare. La patologia mi ha costretta a leggere con molta attenzione le etichette degli alimenti e questo esercizio mi ha responsabilizzata rispetto all'alimentazione che, necessariamente, doveva essere sana ed equilibrata. Cibarsi di prodotti industriali senza glutine può esporre al rischio di assunzione di grassi, zuccheri e additivi in quantità maggiore rispetto ad un'alimentazione normale. La celiachia è una patologia autoimmune che si correla, come asserito da studi medici, ad altre patologie quali il diabete di tipo 1, la tiroidite di Hashimoto, l'epatopatia e la dermatite erpetiforme. Di conseguenza nel mio percorso di ricerca uno degli obiettivi principali è quello di poter soddisfare anche la golosità dei bambini garantendo loro il più possibile un'alimentazione sana. Ho sperimentato molto soprattutto nell'ambito dei panificati che hanno rappresentato per me la sfida più grande. Ho creato dei mix con le farine naturali per ottenere dei prodotti sani. Ho insistito fino ad ottenere dei risultati per me soddisfacenti perché la salute condiziona la qualità della vita che è un dono troppo prezioso e deve essere vissuta al meglio. Così sono diventata una cuoca che fa tutto rigorosamente in casa.
Soggetto

Trovati 1 documenti.

Farina, acqua natura & passione
0 0 0
Libri Moderni

Rizzi, Mariacristina

Farina, acqua natura & passione : Pane, focacce, biscotti e dolci: il tutto senza glutine e nel segno della naturalità / Mariacristina Rizzi

Cervia : EIFIS, 2017

Cucina vegan & veggie

Abstract: Un libro che ci insegna come realizzare pane, focacce e biscotti completamente senza glutine. Nel 2007, a seguito di un esame del metabolismo generale, scopro di essere celiaca. Dopo un primo smarrimento, ho iniziato un periodo di rieducazione alimentare. La patologia mi ha costretta a leggere con molta attenzione le etichette degli alimenti e questo esercizio mi ha responsabilizzata rispetto all'alimentazione che, necessariamente, doveva essere sana ed equilibrata. Cibarsi di prodotti industriali senza glutine può esporre al rischio di assunzione di grassi, zuccheri e additivi in quantità maggiore rispetto ad un'alimentazione normale. La celiachia è una patologia autoimmune che si correla, come asserito da studi medici, ad altre patologie quali il diabete di tipo 1, la tiroidite di Hashimoto, l'epatopatia e la dermatite erpetiforme. Di conseguenza nel mio percorso di ricerca uno degli obiettivi principali è quello di poter soddisfare anche la golosità dei bambini garantendo loro il più possibile un'alimentazione sana. Ho sperimentato molto soprattutto nell'ambito dei panificati che hanno rappresentato per me la sfida più grande. Ho creato dei mix con le farine naturali per ottenere dei prodotti sani. Ho insistito fino ad ottenere dei risultati per me soddisfacenti perché la salute condiziona la qualità della vita che è un dono troppo prezioso e deve essere vissuta al meglio. Così sono diventata una cuoca che fa tutto rigorosamente in casa.