891.8235

(Classe)

Trovati 127 documenti.

 Il  ministero del dolore / Dubravka Ugresic
0 0 0
Libri Moderni

UGRESIC, Dubravka

Il ministero del dolore / Dubravka Ugresic

Milano : Garzanti, 2007

Nuova Biblioteca Garzanti ; 40

Abstract: Tanja Lucic è scappata dalla Jugoslavia, dilaniata dalla guerra etnica degli anni Novanta. Ha trovato rifugio ad Amsterdam, dove insegna all'Università. I suoi studenti sono profughi come lei, e per mantenersi gli studi lavorano al "Ministero", una pornosartoria che rifornisce di indumenti sadomaso i sexy shop della città. Il compito di Tanja sembra impossibile: insegnare letteratura jugoslava, una materia che non esiste più, come la sua identità e il nome del suo paese. Tutto ciò che definiva il termine "jugoslavo" è stato distrutto, ridotto a numero, gruppo di sangue, confine. Le lezioni diventano così una meditazione su una terra perduta e su quanto esista ancora di recuperabile. La nostalgia è il fragile legame che unisce Tanja agli studenti, accomunati dalla loro condizione di stranieri sia nel paese di origine sia in quello che li ha accolti. Un legame che rischia di spezzarsi quando eventi tragici costringono il gruppo ad affrontare le conseguenze della violenta disintegrazione della loro patria. br Fonte: IBS

Racconti francescani
0 0 0
Libri Moderni

Андрић, Иво = Andrić, Ivo

Racconti francescani / Ivo Andrić ; a cura di Luca Vaglio

Roma : Castelvecchi, 2017

Narrativa

Abstract: Tra il 1923 e il 1954 Andric ha dato alle stampe dieci racconti incentrati sulle vicende di personaggi francescani della Bosnia. Si tratta di storie nate dall’in­contro della fantasia dell’autore con una serie di fonti storiche e con le figure di frati realmente vissuti. Si distinguono due cicli, quello di fra Marko e quello di fra Petar, ai quali si aggiungono due racconti che ampliano il microcosmo raffigurato. Sono presenti alcuni dei temi più cari ad Andric (il passato della Bo­snia, l’incontro tra Oriente e Occidente, la lotta tra bene e male, la riflessione sulla complessità della natura umana, l’arte e il piacere del narrare) e una va­sta gamma di sentimenti e di modalità espressive, tra cui un riso che in alcuni testi fa da contraltare alla dura realtà di altri racconti. Il volume include anche il saggio inedito su San Francesco d’Assisi, testimonianza del profondo inte­resse di Andric per il fondatore dell’Ordine e per la cultura e la storia italiane.

Le Marlboro di Sarajevo
0 0 0
Libri Moderni

JERGOVIC', Miljenko

Le Marlboro di Sarajevo / Milijenko Jergovic ; prefazione di Caludio Magris ; traduzione di Ljiljana Avirovic ; con l'aggiunta di un dialogo con l'autore : Sarajevo, un mondo messo in salvo

Milano : Scheiwiller, 2005

Prosa [Scheiwiller] ; 94

Abstract: Il libro è stato scritto mentre la guerra devastava quella bellissima e composita città che era Sarajevo. Traccia la cronaca di quei giorni, visti dalla parte degli assediati legando una storia all'altra, la sorte d'un uomo a quella di una donna, di una casa indenne o colpita dalle cannonate. Ne risulta un racconto elegiaco e corale, di amore e malinconia per una terra distrutta, ma senza lamenti inutili, accettando l'inevitabilità della sorte e degli accadimenti. La nuova edizione contiene una prefazione di Claudio Magris e un racconto inedito dell'autore

Il  divano orientale / Dzevad Karahasan ; traduzione di Nicole Janigro
0 0 0
Libri Moderni

KARAHASAN, Dzevad

Il divano orientale / Dzevad Karahasan ; traduzione di Nicole Janigro

Milano : Il Saggiatore, c1997

Scritture [Il saggiatore] ; 53

Il profumo della pioggia nei balcani
0 0 0
Libri Moderni

Kuic, Giordana

Il profumo della pioggia nei balcani : romanzo / Gordana Kuic ; traduzione di Dunja Badnjevic, e Manuela Orazi

Torino : Bollati Boringhieri, 2015

Varianti

Abstract: Le sorelle Salom vivono a Sarajevo, con una madre energica e affezionata ai valori tradizionali, e un padre che resta in secondo piano per tutto il romanzo. Ci sono anche due fratelli, ma la storia, fin dall'inizio, inquadra e ritrae fin nei dettagli soprattutto le ragazze, e soprattutto il loro carattere. Cinque donne forti, cinque ebree sefardite che in casa parlano ladino e ubbidiscono ai dettami della religione di famiglia, coinvolte nella frenesia che segue l'assassinio dell'arciduca Ferdinando e lo scoppio del primo conflitto mondiale. E che fanno poi scelte di vita anticonformiste e ribelli, fino all'invasione della Serbia durante la seconda guerra mondiale, e alla liberazione. Le due sorelle più interessanti, perché più libere, sono Blanki, la madre dell'autrice, e Riki, la più piccola. Blanki si innamora giovanissima di Marko, serbo, ricco e colto, di famiglia ortodossa, e resta testardamente legata a lui nonostante l'uomo rifiuti di presentarla in pubblico e di sposarla per non contravvenire alle regole della società del tempo; e nonostante l'ira della madre e lo sgomento delle sorelle, per non parlare della riprovazione generale. Riki sceglie il teatro, la danza, diventa una ballerina famosa, e ha a sua volta una storia impossibile con uno di quegli uomini sposati che non lasceranno mai la moglie. La Storia fa da sfondo a vicende personali raccontate nei dettagli, con i sentimenti, di amore o ribellione che siano, sempre in primo piano. Ma quello che fa di questo romanzo un vero tesoro è proprio la descrizione della vita, delle regole, dei riti, dei timori della comunità sefardita, che reagisce alla sfida del passato con un'energia, una forza e un coraggio straordinari. Energia, forza e coraggio che appartengono quasi unicamente alle donne del romanzo.

 Giardino, cenere / Danilo Kis
0 0 0
Libri Moderni

Kis, Danilo

Giardino, cenere / Danilo Kis

Milano : Adelphi, 1986

Fabula ; 10

Al dì di Pentecoste
0 0 0
Libri Moderni

JERGOVIC, Miljenko

Al dì di Pentecoste / Miljenko Jergović ; traduzione di Ljiljana Avirović

Rovereto : Zandonai, 2011

ipiccolifuochi

Abstract: In un appartamento sfitto di Zagabria viene scoperto il cadavere di una giovanissima zingara, vittima di un efferato omicidio. La polizia brancola nel buio: nessuno si presenta a riconoscere la salma, nessuno chiede notizie di lei e il suo nome non compare in alcun registro anagrafico. Si sa solo che è stata vista per l'ultima volta a un semaforo, il giorno di Pentecoste, mentre chiedeva l'elemosina danzando e cantando. La matassa si dipana pian piano attraverso cinque testimonianze che, ciascuna a suo modo, costituiscono esemplarmente ciò che rimane dell'identità jugoslava andata in frantumi con le guerre degli anni novanta: un'umanità preda del risentimento, attratta da miti posticci e dal cinismo di vecchi e nuovi malfattori. Da una pittoresca galleria di personaggi goffi e spaesati, fatalmente inclini alla malinconia e condannati a essere per sempre stranieri in patria, emerge un affresco cangiante e monumentale della Jugoslavia lungo tutto il Novecento, un crocevia di storie che sembrano scavare un gigantesco baratro. Storie intrise di magia e di epos, e forgiate dallo stile rapsodico, dalla vena dissacrante e dall'irresistibile comicità di un maestro della narrazione qual è Jergovic, "uno che dissotterra e strappa con le unghie all'oblio interi pezzi di vita" (Paolo Rumiz).

Il liuto e le cicatrici
0 0 0
Libri Moderni

Kis, Danilo

Il liuto e le cicatrici / Danilo Kis ; a cura di Mirjana Miocinovic ; traduzione di Dunja Badnjevic

Milano : Adelphi, 2014

Piccola biblioteca Adelphi ; 667

Abstract: Le sei narrazioni qui raccolte, a cui si aggiunge un breve scritto, "A e B", che funge quasi da metafora ed "epilogo lirico" per l'intera opera di Kis, sono state ritrovate dopo la morte dello scrittore fra i manoscritti inediti. Alcuni testi, come il racconto che dà il titolo al libro - l'unico di ambientazione belgradese -, sono autobiografici, altri fanno rivivere personaggi celebri della letteratura centroeuropea, intrecciando vicende immaginarie con fatti storicamente attestati, secondo il modello del "documento-finzione". Emergono così da un passato più o meno recente le figure di Odón von Horvath e di Endre Ady (Il senza patria), di Ivo Andric (Il debito), di Piotr Rawicz (Jurij Golec), mentre l'ombra di Sinjavskij si allunga sul racconto-sogno del "Maratoneta". Le storie di questo libro, molte delle quali inizialmente destinate all'"Enciclopedia dei morti", come suggerisce Mirjana Miocinovic nelle note critiche, nascono sotto il segno dei drammi epocali del secolo XX, quelli che hanno profondamente segnato Kis ispirandone l'opera: l'oppressione dei regimi totalitari, i destini delle vittime - immersi nell'oblio -, l'amarezza dell'esilio, lo sradicamento e la tristezza di chi sopravvive a tragedie silenziose, l'amore angoscioso per gente senza nome e senza tomba. Ma su tutto incombono i due temi privilegiati da Kis - quello della morte e quello della scrittura, strettamente congiunti.

La casa della memoria e dell'oblio
0 0 0
Libri Moderni

David, Filip = Давид, Филип

La casa della memoria e dell'oblio / Filip David ; traduzione di Manuela Orazi e Dunja Badnjević ; postfazione di Božidar Stanišić

Roma : Bordeaux, 2016

Abstract: Il fischio del treno diretto ad Auschwitz, dal quale è stato lasciato cadere in una notte d'inverno con suo fratello Eliah, scomparso tragicamente fra i binari, continua a tormentare Albert Weiss. A distanza di anni Albert non sa dire che cosa sia veramente "il male", quale sia l'origine del suo inesauribile accanimento, perché debbano esistere "sommersi e salvati". Da Belgrado fino a New York i destini di Albert e dei suoi tre amici Misa, Salomon e Uriel - anch'essi testimoni delle sofferenze inflitte dai nazisti - incrociano la lezione di Hannah Arendt e la Cabala, la psichiatria e la religione dei sentimenti, Primo Levi e il misticismo ebraico per avvicinarsi a quella domanda che ha segnato definitivamente le loro esistenze: che cosa è il male?Il romanzo-denuncia di un Olocausto dimenticato.

Brazgotine / Mirko Sabolovic
0 0 0
Libri Moderni

SABOLOVIC, Mirko

Brazgotine / Mirko Sabolovic

Ljubljana : Mladinska knjiga, 1980

Cas smrti : roman / Dobrica Cosic
0 0 0
Libri Moderni

COSIC, Dobrica

Cas smrti : roman / Dobrica Cosic

Ljubljana : Cankarjeva zalozba, 1980

Collana : (Kolajna) / Tin Ujevic ; scelta e traduzione a cura di Ugo Vesselizza
0 0 0
Libri Moderni

UJEVIC, Tin

Collana : (Kolajna) / Tin Ujevic ; scelta e traduzione a cura di Ugo Vesselizza

Ripatransone : Sestante, 1992

\Il \\mare in tasca [Sestante] ; 2

La corona di sabbia
0 0 0
Libri Moderni

Vishinski, Boris

La corona di sabbia / Boris Vishinski

Treviso : Santi Quaranta, 1995

Il rosone ; 13

Il  dio Marte croato : due racconti / Miroslav Krleza
0 0 0
Libri Moderni

Krleža, Miroslav

Il dio Marte croato : due racconti / Miroslav Krleza

1a ed., 1a rist

Pordenone : Studio Tesi, stampa 1991

Collezione Biblioteca ; 7

Disave, zlato in kadilo : roman / Slobodan Novak
0 0 0
Libri Moderni

NOVAK, Slobodan

Disave, zlato in kadilo : roman / Slobodan Novak

Ljubljana : Mladinska knjiga, 1977

Dolori precoci / Danilo Kis ; traduzione di Lionello Costantini
0 0 0
Libri Moderni

Kis, Danilo

Dolori precoci / Danilo Kis ; traduzione di Lionello Costantini

Milano : Adelphi, c1993

Piccola Biblioteca Adelphi ; 307

Dorotej / Dobrilo Nenadic
0 0 0
Libri Moderni

NENADIC, Dobrilo

Dorotej / Dobrilo Nenadic

Ljubljana : Mladinska knjiga, 1979

Dozivljaji Nikoletine Bursaca / Branko Copic
0 0 0
Libri Moderni

Dozivljaji Nikoletine Bursaca / Branko Copic

Ljubljana : Drzavna zalozba Slovenije, 1966

Izbrana dela ; 7

Giardino, cenere / Danilo Kis
0 0 0
Libri Moderni

Kis, Danilo

Giardino, cenere / Danilo Kis

Milano : Adelphi, c1986

Fabula [Adelphi] ; 10

Goetz e Meyer / David Albahari ; traduzione di Alice Parmeggiani
0 0 0
Libri Moderni

Albahari, David

Goetz e Meyer / David Albahari ; traduzione di Alice Parmeggiani

Torino : Einaudi, 2006

\L'\\arcipelago Einaudi ; 94

Abstract: A Belgrado un professore di lettere ebreo indaga negli archivi della seconda guerra mondiale per capire come mai l'albero genealogico della sua famiglia sia ridotto a un unico ramo, quasi secco. Nel corso delle sue ricerche trova traccia di Götz e Meyer, due giovani delle S.S. che furono mandati nell'estate del 1942 da Berlino a Belgrado con un compito preciso: trasportare gli ebrei dentro un camion ermeticamente sigillato, uccidendoli durante il tragitto tramite i gas di scarico. Sterminarono così 5000 ebrei serbi. Un romanzo di evidente matrice autobiografica che cerca di ricostruire un passato indicibile, di far fronte alla necessità di dare una figura, un corpo, agli esecutori del Male.