Community » Forum » Recensioni

Non essere cattivo
2 1 0
Caligari, Claudio

Non essere cattivo

Campi Bisenzio : Cecchi Gori Entertainment, 2015

Abstract: Ostia, 1995. Vittorio e Cesare, due giovani delle borgate romane, si conoscono da sempre e il loro rapporto è più vicino all'essere fratelli che solo amici. Entrambi si dedicano coi loro conoscenti a varie attività illegali nonché al consumo e allo spaccio di stupefacenti, rifiutando la vita da operai e cercando nella droga una via di fuga dai problemi della vita: Cesare, in particolare, vive con la madre e con la nipote Debora, figlia della sorella deceduta a causa dell'AIDS e malata lei stessa. Una sera Vittorio, dopo aver assunto diverse pasticche, ha una serie di allucinazioni e decide perciò di cambiare vita, trovando lavoro in un cantiere e cercando di coinvolgere Cesare in modo da salvarlo da sè stesso. La nuova vita prende lentamente forma, tra difficoltà di ogni tipo (su tutte ricadute nella droga e la morte della piccola Debora), ma alla fine i due sembrano davvero riuscire ad adattarsi ad un'esistenza normale: Cesare si mette con Viviana, una ex di Vittorio, mentre questi va a vivere con Linda e suo figlio Tommaso. Cesare, tuttavia, non riuscirà mai a sopprimere del tutto il desiderio di tornare ad essere quello di prima e morirà dopo un tentativo di rapina. Un anno dopo Vittorio incontrerà Viviana e suo figlio, chiamato come il padre.

27 Visite, 1 Messaggi
ccm15956
66 posts

Sarà anche un film pluripremiato, ma a me è parso un tentativo grossolano e non riuscito di descrivere alcuni personaggi ampiamente stereotipati senza peraltro evocare alcuna empatia nei loro confronti, chi più chi meno tossicodipendenti paranoici con spiccata tendenza a delinquere.

  • «
  • 1
  • »

942 Messaggi in 867 Discussioni di 182 utenti

Attualmente online: Ci sono 7 utenti online